Rogozov: l’ottimo romanzo d’esordio di Mauro Maraschi targato Terrarossa

Se c’è una cosa che i libri dovrebbero fare, a prescindere da tutto, è quella di scardinare qualsiasi regola, qualsiasi logica e ogni preconcetto sulla trama e sui personaggi, per dar vita a narrazioni che al loro interno siano in grado di ospitare altrettanti mondi e visioni. E quando, tutto questo riesce a farlo un romanzo italiano è sempre una gran gioia.

Eh già perché questo, è un po’ quello che ha fatto, secondo me, lo scrittore siciliano Mauro Maraschi con questo suo romanzo d’esordio intitolato Rogozov, dando vita ad un personaggio profondamente irritante e inconcludente – dalla prima all’ultima pagina – ma che non si può fare a meno di ascoltare mentre sciorina le tappe principali della sua esistenza alternativa, votata all’autoguarigione, segnata dalle proprie assolute convinzioni, dall’alcolismo e destinata a naufragare da un momento all’altro, trascinando con se anche le persone accidentalmente incrociate lungo la propria orbita gravitazionale.

Ruggero Gargano – questo è il nome del protagonista di questo romanzo – è un uomo convinto di essere saggio e di dire cose intelligenti anche se, per anni, si è venduto senza ritegno, non ha fatto nulla per trattenere la sua compagna e soprattutto rischia di mettere seriamente in pericolo la vita di sua figlia, ostinandosi a curare i suoi seri problemi di salute mediante la medicina orientale, il cibo e l’aria salubre ma soprattutto è capace di cacciarsi ostinatamente in un guaio dietro l’altro.

Rogozov è, secondo me, un romanzo davvero geniale che racconta una storia apparentemente confinata in un microcosmo ma che, invece, può essere considerata una sintesi perfetta di questi nostri tempi dove tutti siamo ossessionati dallo stare bene, dal mostrarci sempre e comunque positivi e felici, eliminando qualsiasi tipo di dolore fisico e psichico, creandoci le nostre convinzioni e pensando di sapere che cosa sia meglio per noi e cosa no, senza ammettere che, in fondo, quello che sappiamo è solo una piccola goccia di presunta verità in quell’oceano vastissimo e infinito che è la conoscenza.

Rogozov, Mauro Maraschi, TerraRossa Edizioni, 2021 pp.241.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *